• Pubblicità
  • Risonanza magnetica aperta quando si esegue

    Risonanza magnetica aperta quando si esegue Un’indagine strumentale sicura ed innocua come la risonanza magnetica aperta è una moderna declinazione della risonanza magnetica nucleare che permette di effettuare un’investigazione anche nei soggetti che in precedenza non potevano sottoporsi a risonanza magnetica (obesi, claustrofobici, anziani e bambini), dei soggetti che provavano difficoltà nell’entrare in una strumentazione […]
    Continua..
  • Densitometria ossea ad ultrasuoni

    Densitometria ossea ad ultrasuoni In ambito diagnostico la metodologia ultrasonometrica permette di eseguire una misurazione accurata e non invasiva della densità ossea e del rischio di frattura, grazie infatti alla densitometria ossea ad ultrasuoni è possibile sottoporre ad indagine i pazienti senza esporli ai raggi x. Inoltre un grande vantaggio offerto da questa metodologia è quello […]
    Continua..
  • Tecnica di localizzazione radioguidata ROLL

    Tecnica di localizzazione radioguidata ROLL Dal punto di vista diagnostico le alterazioni del tessuto mammario che non possono essere percepite al tatto perché di piccole dimensioni possono essere identificate servendosi della tecnica di localizzazione radioguidata ROLL (Radioguided Occult Lesion Localization) che appunto consente di identificare lesioni mammarie non palpabili costituite da piccoli gruppi di microcalcificazioni […]
    Continua..
  • Analisi della curva da carico di glucosio

    Analisi della curva da carico di glucosio Nei casi in cui si sospetta nel paziente un’intolleranza al glucosio, il medico sottopone il soggetto ad analisi della curva da carico di glucosio (OGTT o Oral Glucose Tolerance Test) o test da carico orale di glucosioche consiste nella misura della concentrazione ematica di glucosio prima e dopo la somministrazione orale di […]
    Continua..
  • Ricerca dell’HbsA: diagnosi epatite B

    Ricerca dell’HbsA: diagnosi epatite B La diagnosi di laboratorio del quadro clinico dell’epatite B si basa sulla ricerca di marcatori di infezione, di replicazione e di immunità ossia sulla ricerca dell’HBsAg (antigene s detto anche antigene Australia) che rappresenta un antigene di HBV di superficie. L’antigene di superficie è una proteina presente sulla superficie del virus ed è rilevabile […]
    Continua..
  • Dosaggio del D-Dimero

    Dosaggio del D-Dimero Per escludere la diagnosi di trombosi venosa profonda (TVP) e di embolia polmonare si esegue il dosaggio del D-Dimero, prodotto di degradazione della fibrina, inoltre dalla sua misurazione nel sangue si valutano i meccanismi di coagulazione alterati che causano alcune condizioni patologiche. I livelli elevati di D-Dimero vengono riscontrati in alcune condizioni dove è presente l’attivazione della coagulazione e della fibrinolisi come […]
    Continua..
  • Esame della tireoglobulina: quali informazioni fornisce

    Esame della tireoglobulina: quali informazioni fornisce In campo diagnostico può essere richiesto l’esame della tireoglobulina, una proteina prodotta dalla tiroide che si può trovare a livello ematico che viene sintetizzata dalle cellule della tiroide rappresentando il precursore per la sintesi degli ormoni tiroidei triiodotironina (T3) e tiroxina (T4). L’esame può essere richiesto prima dell’asportazione chirurgica di un tumore a carico […]
    Continua..
  • Actigrafia per lo studio del sonno

    Actigrafia per lo studio del sonno Per lo studio del sonno si esegue un esame semplice e non invasivo come l’actigrafia che prevede l’uso di un particolare strumento detto actigrafo, che ha la forma e la dimensione di un normale orologio da polso. Nel corso di un’actigrafia si monitora il sonno di un soggetto mediante l’uso […]
    Continua..
  • Artro-risonanza magnetica quando si esegue

    Artro-risonanza magnetica quando si esegue Un metodo diagnostico approfondito che consente di valutare le patologie che interessano le articolazioni è offerto dall’artro-risonanza magnetica (artro-RM) un esame dall’elevata sensibilità che permette di identificare lesioni legamentose o fibrocartilaginee che possono interessare diverse sedi quali: parti molli, tendini, muscoli, strutture scheletriche, legamenti ed elementi fibro-cartilaginei nelle articolazioni colpite da […]
    Continua..
  • Risonanza magnetica di diffusione

    Risonanza magnetica di diffusione Un esame diagnostico come la risonanza magnetica di diffusione (diffusion weighted imaging – DWI) permette di caratterizzare le masse tumorali ed i tessuti cerebrali, analizzando i movimenti delle molecole d’acqua presenti in un tessuto. Nello specifico questa procedura è una sequenza dell’esame di risonanza magnetica che consente di identificazione in tempi […]
    Continua..