Categoria articoli: Approfondimenti

Approfondimenti Scintigrafia: tutte le precauzioni e le controindicazioni dell’esame polmonare, total body, coronarico, cerebrale, alle ghiandole salivari e mammario.

Scintigrafia gastrointestinale

Scintigrafia gastrointestinale con globuli rossi marcati con Tc-99m pertecnetato Tra i diversi esami di medicina nucleare viene anche eseguita la scintigrafia gastrointestinale che permette di valutare casi di gastroenterorragia: grazie a questo esame diagnostico quindi è possibile individuare la sede di un’emorragia interna nel tratto intestinale. Questo esame permette così di appurare la localizzazione delle […]
Continua..

Pubblicità

Densitometria ossea esame predittore dell’osteoporosi

Densitometria ossea L’esame diagnostico più accurato per confermare  la diagnosi di osteoporosi, che si rivela anche utile per prevenire il rischio di possibili fratture è costituito dalla densitometria ossea: nello specifico questa metodica permette di determinare la densità minerale delle ossa. In caso di osteoporosi lo scheletro evidenzia un deficit di contenuto minerale delle ossa che […]
Continua..

Pubblicità

Scintigrafia scheletrica artrosi: la sua utilità diagnostica

Scintigrafia scheletrica artrosi La scintigrafia scheletrica può essere determinante per la diagnosi precoce dell’artrosi in quanto il radiofarmaco è in grado di evidenziare la mancata unione tra due capi ossei una condizione sintomatologica che identifica la pseudoartrosi. In questo caso l’esame di medicina nucleare permette di valutare in base alla captazione del tracciante l’entità del […]
Continua..

Pubblicità

Endocardite infettiva scintigrafia: la sua importanza diagnostica

Endocardite infettiva scintigrafia Tra gli esami diagnostici indicati per individuare casi di endocardite infettiva la scintigrafia negli ultimi tempi sta ottenendo dei buoni riscontri. Poiché si tratta di una patologia che richiede un significativo impegno medico è opportuno che la sua diagnosi venga formulata prontamente per poter così intervenire adeguatamente con la giusta terapia farmacologica […]
Continua..

Pubblicità

Risonanza magnetica nucleare come funziona e quando è utile

Risonanza magnetica nucleare: funzionamento La risonanza magnetica nucleare (RMN) è una tecnica diagnostica che permette di osservare il comportamento delle molecole dei protoni sottoposti a particolari campi magnetici che vengono monitorati: nello specifico l’oggetto di questa indagine è costituita dalla precessione dello spin di protoni o di altri nuclei inseriti in un campo magnetico. Questa procedura di indagine medica permette di acquisire diverse informazioni utili per […]
Continua..

Pubblicità

Scintigrafia sequenziale delle ghiandole salivari: cosa permette di diagnosticare

Scintigrafia sequenziale delle ghiandole salivari L’analisi diagnostica su cui si basa la scintigrafia sequenziale delle ghiandole salivari permette di verificare il funzionamento e le reazioni dell’organo bersaglio a partire dalla captazione del tracciante Tc-99m pertecnetato, dopo essere stato somministrato per via venosa ed essersi fissato sull’organo sottoposto ad esame segue una fase di eliminazione fisiologica […]
Continua..

Pubblicità

Tomografia ad emissione di positroni: i dati forniti

Tomografia ad emissione di positroni La tomografia ad emissione di positroni, nota anche con il suo acronimo PET, costituisce una procedura diagnostica di medicina nucleare, come la scintigrafia, e viene utilizzata per valutare le immagini che vengono raccolte durante l’esecuzione dell’esame. Questa tecnica diagnostica utilizza i positroni, ovvero le antiparticelle degli elettroni, che vengono emessi in […]
Continua..

Pubblicità

Scintigrafia feocromocitoma per localizzare il tumore

Scintigrafia feocromocitoma Il feocromocitoma è un tumore del surrene di natura benigna che si sviluppa a partire dalle cellule cromaffini del neuroectoderma: le cellule del neuroectoderma migrano in diversi distretti del corpo dando forma ad aree di tessuto cromaffine, determinando un’aumentata produzione di catecolamine ossia di adrenalina e noradrenalina. Questa condizione patologica può essere diagnosticata attraverso […]
Continua..

Pubblicità

Colescintigrafia: cosa evidenzia la scansione HIDA

Colescintigrafia: i dati forniti dall’esame Tra i diversi esami di medicina nucleare c’è la colescintigrafia, detta anche scansione HIDA, una procedura diagnostica che permette di esaminare la produzione di bile ed il suo flusso dal fegato al piccolo intestino, attraverso la scansione HIDA è possibile misurare anche la velocità con cui viene rilasciata la bile […]
Continua..

Pubblicità

Esami di diagnostica strumentale: che cosa sono

Esami di diagnostica strumentale I diversi esami di diagnostica strumentale vengono prescritti dal medico curante al paziente quando sospetta delle condizioni patologiche che devono essere indagate con maggiore cura, si tratta infatti di indagini mirate che hanno l’obiettivo di valutare la salute del soggetto attraverso l’impiego di specifici strumenti o apparecchiature che pemettono di studiare […]
Continua..

Pubblicità