• Pubblicità
  • Fluorodeossiglucosio per analizzare la concentrazione di glucosio

    Fluorodeossiglucosio per analizzare la concentrazione di glucosio Un tipo particolare di esame PET permette di rilevare la concentrazione di glucosio nell’organismo attraverso il fluorodeossiglucosio (FDG) che viene impiegato nell’imaging biomedico come radiotracciante per la tomografia ad emissione di positroni, nello specifico il fluoro contenuto nella molecola emette positroni. Questo esame diagnostico permette appurare il grado […]
    Continua..
  • Screening metabolico allargato nei neonati

    Screening metabolico allargato nei neonati Per supportare la prevenzione nei confronti delle malattie metaboliche ereditarie che possono colpire i neonati è stato sviluppato uno screening metabolico allargato, con il quale è possibile individuare malattie rare che inciono negativamente sulla qualità della vita dei pazenti. I risultati dello screening, rappresentano un ausilio per il pediatra che […]
    Continua..
  • GASMAS: un’innovativa tecnologia diagnostica

    GASMAS: un’innovativa tecnologia diagnostica Un’innovativa tecnologia diagnostica è stata sviluppata per favorire una più efficace identificazione della sinusite e delle sue cause, si tratta della GASMAS (gas in scattering media absorption spectroscopy, spettroscopia di assorbimento di gas in mezzi a dispersione), realizzata da GPX Medical AB, azienda specializzata nello sviluppo di tecnologia medica. I ricercatori […]
    Continua..
  • Tomografia corneale (Pentacam)

    Tomografia corneale (Pentacam) Per studiare le anomalie della cornea e del segmento anteriore si esegue una tomografia corneale (Pentacam) che consente nello specifico di analizzare la forma e le dimensioni di tutte le strutture della parte anteriore dell’occhio: superficie anteriore e posteriore della cornea, iride, angolo della camera anteriore, cristallino. Grazie a tale esame è […]
    Continua..
  • Perimetria FDT quali informazioni fornisce

    Perimetria FDT quali informazioni fornisce Per verificare la visione periferica e quella centrale di un paziente si esegue un esame specifico che consiste nella perimetria FDT (Frequency Doubling Techonology) con cui si ottiene una mappa del campo visivo del soggetto sottoposto ad indagine. In particolare, questa tecnologia si pone come obiettivo quello di esaminare la […]
    Continua..
  • Teleradiografia del cranio quando si esegue

    Teleradiografia del cranio quando si esegue Per studiare la morfologia di diverse strutture anatomiche della regione cranio-maxillo-facciale, si può eseguire la teleradiografia del cranio, che consiste in una radiografia della testa che permette di acquisire immagini utili per effettuare misurazioni precise delle diverse strutture e caratteristiche del cranio. Si ottiene in questo modo un’analisi cefalometrica […]
    Continua..
  • Esami radiografici delle strutture del cavo orale

    Esami radiografici delle strutture del cavo orale Come indagine di primo livello, in ambito odontoiatrico si ricorrere ad alcuni esami radiografici delle strutture del cavo orale quali: le radiografie endorali, la radiografia panoramica e la tomografia computerizzata (TC); a questi tipi di indagini si affiancano delle tecniche diagnostiche più scrupolose quali: l’ortopantomografia, la TC Dentascan, […]
    Continua..
  • Etilglucuronide in cosa consiste

    Etilglucuronide in cosa consiste Per la rilevazione dell’uso ed abuso di alcol si esegue uno specifco esame, si tratta dell’etilglucuronide (EtG), un termine che sta ad indicare un prodotto metabolico dell’alcol etilico che si forma nell’organismo per coniugazione dell’etanolo con l’acido glucuronico. Questa tipologia di esame può essere eseguito usando un campione di urine oppure […]
    Continua..
  • Broncospia EBUS quali informazioni fornisce

    Broncospia EBUS quali informazioni fornisce Una nuova tecnologia viene utlizzata per rendere più preciso l’esame diagnostico di endoscopia toracica si tratta della broncospia EBUS  (Endo Bronchial Ultra Sound). Quest’indagine di solito viene prescrittai ai pazienti quando il medico sospetta la presenza di una malattia tumorale a carico dell’apparato respiratorio che non è direttamente visibile nelle vie bronchiali. Nel […]
    Continua..
  • Adroterapia: come funziona

    Adroterapia: come funziona il trattamento a base di adroni Tra i nuovi approcci terapeutici per la cura di patologie tumorali va segnalata l’adroterapia: una forma di radioterapia che rispetto a quella convenzionale non si serve dei raggi X, ma utilizza invece dei fasci di particelle pesanti (adroni). Gli adroni nello specifico sono dei nuclei di […]
    Continua..