• Pubblicità
  • Radiofarmaci indicatori medicina nucleare

    Radiofarmaci indicatori medicina nucleare Nel contesto degli esami di medicina nucleare si impiegano i cosiddetti radiofarmaci che agiscono da traccianti e da radiofarmaci indicatori. I radiofarmaci sono composti da uno o più radionuclidi detti isotopi radioattivi, si tratta di sostanze chimiche capaci di interagire con il sistema biologico ma che, una volta iniettati in vivo, […]
    Continua..
  • Esame posturale Spinal Mouse

    Esame posturale Spinal Mouse Alla base di problematiche comuni come mal di schie­na, cervicale, dolori alle articolazioni vi è una po­stura scorretta che viene abitualmente assunta e mantenuta per molto tempo, per evitare la progressione del disturbo e lo sviluppo di problematiche più severe si può intervenire con un esame posturale. Questo tipo di indagine […]
    Continua..
  • Quando si esegue la polisonnografia

    Quando si esegue la polisonnografia Un test diagnostico come la polisonnografia (PSG) permette di registrare nei soggetti colpiti da disturbi del sonno l’andamento e le variazioni di alcuni parametri fisiologici durante le fasi REM (quando chi dorme fa dei rapidi movimenti oculari) e NON-REM (quando il sonno si fa più profondo). Nel corso di questa indagine, […]
    Continua..
  • Ricerca degli anticorpi anti-mitocondrio (AMA)

    Ricerca degli anticorpi anti-mitocondrio (AMA) Nella diagnostica delle malattie autoimmunitarie si segnala anche la ricerca degli anticorpi anti-mitocondrio (AMA): degli specifici anticorpi che si attivano direttamente nei confronti di un antigene della membrana mitocondriale. Esistono nove tipi di autoanticorpi AMA (da M1 a M9) di cui gli anticorpi AMA-M2 e M9 sono associati dal punto di vista diagnostico con […]
    Continua..
  • Rachicentesi o puntura lombare

    Rachicentesi o puntura lombare Una pratica medico-chirurgica come la rachicentesi comunemente nota con il nome di puntura lombare si esegue per ottenere un campione di liquido cerebrospinale attraverso l’introduzione di un ago tra le vertebre L3-L4 o L4-L5. Si tratta di una procedura che richiede dei passaggi fondamentali da rispettare per la corretta raccolta del […]
    Continua..
  • Mucosectomia endoscopica quali dati fornisce

    Mucosectomia endoscopica quali dati fornisce La diagnosi endoscopica dei tumori precoci del tratto gastrointestinale è fondamentale per intraprendere il trattamento curativo più efficace, anche se la diagnosi può risultare difficile per la poca conoscenza che in campo medico si hanno sulle caratteristiche endoscopiche degli stadi precoci di questa tipologia di tumori. Si ricorre ad alla […]
    Continua..
  • Mediastinoscopia: patologie del torace

    Mediastinoscopia: patologie del torace Una procedura chirurgica entrata a far parte della diagnosi delle patologie del torace è rappresentata dalla mediastinoscopia, un esame che permette la visualizzazione dell’area toracica compresa tra i due polmoni (mediastino) attraverso una sonda a fibre ottiche (mediastinoscopio). Nello specifico questa procedura viene eseguita per esaminare il mediastino, la porzione anatomica […]
    Continua..
  • RX diretto dell’addome

    RX diretto dell’addome Tra gli esami di radiografia ci sono alcune indagini che possono essere condotte a livello addominale come nel caso di un’indagine di RX diretto dell’addome che consiste in uno specifico studio radiografico senza uso di mezzo di contrasto. Quest’esame radiografico diretto dell’addome richiede l’uso di raggi X per studiare un segmento scheletrico, […]
    Continua..
  • Demenze neurodegenerative punto di vista diagnostico

    Demenze neurodegenerative punto di vista diagnostico Ancora oggi per le demenze neurodegenerative non sono disponibili trattamenti terapeutici che permettono di modificare il decorso della malattia, mentre dal punto di vista diagnostico si stanno facendo dei passi in avanti grazie al progressivo affinamento delle tecniche di imaging quali: TC, RM, SPECT di perfusione e dei DAT, […]
    Continua..
  • Elettroencefalogramma: il suo impiego

    Elettroencefalogramma: il suo impiego Il percorso diagnostico  delle aree cerebrali si avvale delle più innovatiche tecniche di imaging tra cui l’elettroencefalogramma (EEG) che consente di registrare l’attività elettrica del cervello con lo scopo di delineare al meglio il contesto clinico di malattie neurologiche. Durante la metodologia diagnostica di neuroimaging funzionale vengono fissati dei piccoli elettrodi […]
    Continua..