Tomografia corneale (Pentacam)

Comment

Altri articoli

Tomografia corneale (Pentacam)

Per studiare le anomalie della cornea e del segmento anteriore si esegue una tomografia corneale (Pentacam) che consente nello specifico di analizzare la forma e le dimensioni di tutte le strutture della parte anteriore dell’occhio: superficie anteriore e posteriore della cornea, iride, angolo della camera anteriore, cristallino. Grazie a tale esame è possibile effettuare le eseguenti indagini: misurazione della profondità della camera anteriore; analisi della densità della cataratta; calcolo del potere corneale dopo chirurgia corneale refrattiva; topografia della superficie corneale anteriore; topografia della superficie corneale posteriore; pachimetria corneale; topografia corneale. La videocamera rotante è lo strumento in grado di acquisire delle immagini di elevata qualità e precisione, consentendo di ricostruire in 3D il segmento anteriore dell’occhio e della camera anteriore con misurazione dell’angolo, dell’altezza e del volume. Il processo di misurazione è alquanto rapido, dura solo 2 secondi e permette di ottenere 25.000 punti di rilevamento, in particolare è possibile valutare la curvatura ed elevazione della superficie anteriore e posteriore della cornea, misurare lo spessore corneale, rilevare la densitometria del cristallino. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: http://polivisus.com/vetsservices/tomografia-corneale/.

Pubblicità

Quali dati fornisce

Tomografia corneale

Tomografia corneale

Dal punto di vista diagnostico la tomografia corneale rende possibile individuare precocemente forme di ectasia corneale e di cheratocono. Con i dati del Pentacam è possibile inoltre comparare le analisi topografiche pre e post chirurgia refrattiva e definire le eventuali aberrazioni della cornea. Il paziente che si deve sottoporre a tomografia corneale viene invitato a sedersi appoggiando fronte e mento su delle apposite strutture, assumendo questa postura si deve fissare una sorgente luminosa per qualche secondo, mentre la telecamera esegue scansioni luminose della cornea. Durante la fase di acquisizione delle immagini, un computer elabora le informazioni ricevute tenendo conto del tipo di patologia e della diagnosi. Possono essere esaminati tutti i pazienti affetti da patologie corneali ed i soggetti che in seguito devono essere sottoposti ad un intervento di chirurgia in sede corneale.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.